Stili cognitivi e stili di apprendimento

L’analisi di stili cognitivi e stili di apprendimento è fondamentale per i docenti affinché possano bilanciare al meglio il loro stile di insegnamento. Sappiamo bene che l’apprendimento è ustili_cognitivi_stili_di_apprendimenton processo attivo di costruzione di conoscenze, abilità, atteggiamenti in un contesto di interazione. L’apprendimento significativo è alla base dell’integrazione costruttiva di pensieri, sentimenti e azioni e induce all’empowerment finalizzato all’impegno e alla responsabilità. Quindi è necessario che si generi un’elaborazione attiva delle informazioni che giungono l’alunno, dalla comprensione, confronto, valutazione e interazione di più fonti informative. Come sappiamo nell’apprendimento sono centrali alcuni processi cognitivi: l’attenzione, come funzione trasversale; la percezione, per l’accesso alle informazioni; la memoria, che permette l’immagazzinamento delle informazioni e la loro reiterazione.

Gli stimoli sono filtrati dai nostri sensi e ciascuno ha un canale privilegiato di input delle informazioni, è importante quindi analizzare attraverso quali canali sensoriali giungano le informazioni in modo da valutare in base all’osservazione quali siano i canali di apprendimento privilegiati per ogni singolo alunno.

Lo stile di apprendimento è l’approccio all’apprendimento preferito di una persona, il suo modo tipico e stabile di percepire, elaborare, immagazzinare e recuperare le informazioni. Questo percorso è fondamentale in una scuola che sia realmente inclusiva e attenta alla personalizzazione e all’individualizzazione.

Ecco, quindi, un’analisi degli stili.

Lo stile visivo-verbale predilige la letto-scrittura, è il caso di coloro che imparano leggendo, quindi in questo caso è utile prendere appunti in classe per rileggerli a casa, riassumere per iscritto quanto si è letto, prendere nota delle istruzioni per compiti e lezioni, utilizzare i grafici con spiegazioni scritte, elencare ciò che si deve fare per iscritto avere istruzioni e spiegazioni scritte.

Lo stile visivo-non verbale privilegia immagini, disegni, fotografie, simboli, mappe concettuali, grafici e diagrammi. Ovvero tutto ciò che riguarda il visual learning. In questo caso è utile utilizzare disegni, mappe multimediali, immagini per ricordare Termini e riassumere le materie da studiare, usare colori nel testo per evidenziare le parole chiave, sfruttare gli indici testuali, creare immagini mentali di ciò che viene ascoltato ho letto.

Il canale uditivo privilegia l’ascolto, quindi è utile assistere ad una lezione, partecipare a discussioni ea lavori di gruppo con i compagni. In questo caso sarà utile porre attenzione alle spiegazioni in classe, registrarle per riascoltare le a casa, trasformare le pagine di un libro in un formato audio, usare la sintesi vocale per la lettura, utilizzare audiolibri e lavorare in coppia con un compagno.

Il canale cinestesico predilige attività concrete, come fare l’esperienza diretta di un problema per comprendere ciò di cui si sta parlando. In questo caso sarà utile fare delle prove pratiche in quelle materie in cui è possibile, suddividere i momenti di studio da quelli di pausa, alternare momenti in cui si sta seduti a momenti in cui ci si muove, creare mappe, grafici, diagrammi di ciò che si studia.

Lo stile cognitivo è il modo in cui il cervello elabora le informazioni, la modalità di elaborazione dell’informazione che la persona adotta in modo prevalente, che permane nel tempo e si generalizza a compiti diversi.

STILE GLOBALE/ANALITICO:

Questo stile indica quelle persone a cui piace soffermarsi sui dettagli e/o sull’insieme.

STILE SISTEMATICO/INTUITIVO:

Si riferisce al modo in cui arrivi a individuare una regola o un criterio di classificazione: se sei “sistematico” ti muovi in modo da controllare tutto singolarmente, una cosa per volta; se sei “intuitivo” procedi per ipotesi da confermare o confutare.

STILE VERBALE/VISUALE:

Lo stile verbale/visuale si basa sulla distinzione tra le persone a cui piace ascoltare/parlare (verbale) o quelli a cui piace raffigurarsi qualcosa nella mente (visuale).

STILE IMPULSIVO/RIFLESSIVO:

Lo stile impulsivo/riflessivo riguarda il tempo e i processi che adottiamo per risolvere problemi difficili.  Questa polarità è molto intuitiva. Davanti ad un problema, infatti, puoi soffermarti a riflettere e infine giungere alla conclusione oppure puoi dare una soluzione immediata e poi correggi il tiro per prove ed errori.

STILE DIPENDENTE/INDIPENDENTE DAL CAMPO:

Il soggetto    dallo stile dipendente possiede una percezione poco differenziata e fortemente dominata dall’organizzazione del campo, mentre quello dallo stile indipendente si lascia poco influenzare dal contesto ed ha un atteggiamento più autonomo.

STILE CONVERGENTE/DIVERGENTE:

Lo stile convergente/divergente: chi è “convergente” solitamente parte da una affermazione e “converge” verso una risposta unica e prevedibile attraverso l’uso della logica, mentre il “divergente”, al contrario, da quell’affermazione si muove in modo originale e creativo.

Senza rendersene conto, ogni insegnante, spontaneamente, tende a riprodurre il proprio stile di apprendimento causando così le difficoltà dei ragazzi a causa della discordanza tra il modo di insegnare del docente e il modo di apprendere dell’alunno. Inoltre, si tende a confondere la discordanza di stile con la mancanza di abilità e quindi a sottovalutare dei risultati in se stessi buoni, ma percepiti come inadeguati. La conoscenza degli stili, sia per i docenti che per gli studenti diventa perciò un aspetto rilevante per l’insegnamento e l’apprendimento e le scelte didattiche dovrebbero tenerne conto.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...