Il Metodo Montessori

Aiutami a fare da solo”: è la sintesi del Metodo Montessori. Invita gli educatori a non ostacolare con impazienza nello sviluppo dei bambini, a non sovrapporsi al percorso maturativo del bambiil-metodo-educativo-di-maria-montessorino ma a fornire gli aiuti opportuni, nei tempi opportuni, perché i bambini imparano da soli. È un metodo ancora del tutto attuale e proseguendo nella lettura ne scoprirai il motivo. L’idea alla base di questo metodo è che il bambino debba essere lasciato libero di esplorare il suo mondo, con la certezza che ci sia un impulso innato in lui che lo spinge verso l’apprendimento. In questo senso, la curiosità del bambino è il vero motore dell’apprendimento che, se lasciato senza interferenze, porterà il bambino a sviluppare al massimo tutto lo spettro delle proprie capacità e a conquistare il mondo con la forza della sua intelligenza. Si interviene sulla predisposizione e strutturazione dell’ambiente educativo che deve essere attentamente organizzato e preparato per accogliere i bambini, curando la scelta del materiale, la definizione del ruolo e funzione dell’educatore. E’ l’ambiente, quindi, l’elemento che riveste un ruolo fondamentale per lo sviluppo e la crescita dei bambini. La scuola è la casa dei bambini, perché deve essere simile all’ambiente di vita naturale e organizzato in modo da stimolare l’interesse, il desiderio e il bisogno di movimenti, di scoperta ed esplorazione autonoma. I bambini sono a diretto contatto con oggetti e materiali, ed infatti questi ultimi sono il secondo elemento caratterizzante il metodo montessoriano. Ogni materiale educativo presente nell’ambiente invita alla scoperta di una caratteristica del mondo e della natura, permette l’auto-correzione dell’errore, riunisce l’aspetto cognitivo e immateriale dell’apprendimento con quello fisico e materiale, favorisce la concentrazione, l’auto-disciplina e l’amore per il miracolo della vita.

classe-montessori

Classe Montessori

Ci si rivolge principalmente ad attività di vita pratica, legate, ad esempio, alla cura delle persona e dell’ambiente stesso e i bambini hanno libera scelta sulle attività e sui materiali, nel rispetto nel lavoro dei compagni. L’educatore ha in compito di preparare l’ambiente e presentare il materiale, seguendo il dispiegarsi dello sviluppo infantile, il vero protagonista è il bambino. I docenti e gli insegnanti si dedicano, quindi, a guidare, favorire e aiutare i bambini nel loro processo di crescita presentando il corretto utilizzo dei materiali educativi, tenendo lezioni sui concetti o le idee più̀ complicati, contenuti o semplificati nei materiali, e soprattutto attuando una disciplina di autocontrollo e amore nella relazione educativa. Educare significa aiutare i bambini a diventare consapevoli dei doni che già possiedono e a svilupparli nel corso della loro vita. Nella concezione di Maria Montessori, infatti, l’educazione non è un episodio della vita, piuttosto inizia con la nascita e dura così a lungo quanto la vita stessa. L’educazione non è soltanto una trasmissione di cultura, bensì un aiuto alla vita in tutte le sue espressioni.

Annunci

7 pensieri su “Il Metodo Montessori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...