Individuare precocemente i Disturbi dell’Apprendimento

Secondo uno studio condotto dal Comitato Nazionale di ricerca sull’epidemiologia della dislessia del 2012, su individuazione precoce DSA94 classi quarte della scuola primaria circa il 3% dei bambini è risultato dislessico. Se consideriamo i disturbi dell’apprendimento in generale allora almeno il 4% della popolazione scolastica ha un DSA. Queste informazioni in premessa servono sottolineare l’importanza di un’identificazione precoce del disturbo e della definizione di un intervento mirato. Sono molte le scuole che si sono attivate attuando screening, valutazioni e interventi, ma nel caso di bambini con DSA occorre un’attenzione speciale. Cosa si può osservare nel contesto classe?

Scuola dell’infanzia. Alcuni comportamenti e difficoltà in determinate aree possono essere considerati predittori di DSA: confondere i giorni della settimana, non ricordare i mesi dell’anno, difficoltà a memorizzare le date, problemi nell’elencazione dei numeri all’avanti e all’indietro, fare confusione fra destra e sinistra, fare confusione fra sopra e sotto, fare confusione temporale fra prima e dopo, difficoltà nella lettura dell’orologio, mostrare difficoltà nelle attività sportive in cui si usano mani e piedi (basket o calcio), scarsa destrezza nell’uso delle forbici, difficoltà nel mantenere linee armoniche nel disegno o nel rispettare i bordi mentre si colora, difficoltà nel copiare da un modello, difficoltà nel battere le mani a tempo di musica, difficoltà con i puzzle, difficoltà nell’uso delle costruzioni. E ancora: mostrare difficoltà nella comprensione di consegne verbali, difficoltà ed eseguire più istruzioni contemporaneamente, dimenticare facilmente la parola che avevano in mente, scambiare le parole, ripetere le parole in modi diversi, avere difficoltà nell’apprendere filastrocche e rime, avere difficoltà nel disegno, perdere o dimenticare i materiali da lavoro.

Scuola primaria. Anche nei primi anni della scuola primaria è possibile identificare una serie di comportamenti che possono essere predittivi di DSA: difficoltà a ricordare le istruzioni e le consegne, difficoltà ad organizzare il lavoro, maggiore abilità nell’esporre oralmente piuttosto che per iscritto, perdere facilmente la concentrazione, scarsa manualità, scrivere la stessa parola in maniera diversa.

Una volta che genitori e insegnanti hanno individuato alcune di queste caratteristiche è importante chiedere una valutazione clinica. Qualunque sia l’esito, valutazione e identificazione precoci dei punti di forza e di debolezza del bambino porteranno dei vantaggi sostanziali nel sostegno del suo apprendimento. In ogni modo, bisogna ricordare che lo studente con DSA migliora ma non “guarisce” e che la scuola dovrà tenere conto delle sue caratteristiche per tutto il suo percorso formativo.

Annunci

3 pensieri su “Individuare precocemente i Disturbi dell’Apprendimento

  1. Caterina D'Errico ha detto:

    grazie dell’articolo, molto utile per stimolare l’attenzione sia dei docenti, ma anche dei genitori e dei pediatri; ma se lo terrei nascosto ai docenti delle materne in Campania dove una scandalosa delibera per l’individuazione precoce , prevede che una volta individuato alle materne un bambino “a rischio” di DSA , questo ( sciuntando la famiglia ) debba essere segnalato alla scuola elementare in modo da metterne uno per classe , alla faccia della didattica inclusiva e a favore della esclusione. Se qualcuno può inviarmi pareri su questa bestialità li accolgo e ne farò tesoro.

    Mi piace

    • Monica Fortino ha detto:

      Ciao Caterina, non riesco a capire i motivi di questa scelta del resto, la statistica dice che in Italia abbiamo almeno un dislessico per classe, anche senza programmarlo. Comunque sia, i ragazzi con DSA aiutano la didattica, perché (come dice Cutrera) sono come un termometro: se stanno bene loro stanno bene tutti. 😉 Resto a tua disposizione.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...