Le disavventure scolastiche di Hank Zipzer, brillante bambino dislessico.

Henry Winkler è passato alla storia come Fonzie, il personaggio della fortunatissima serie TV Happy Days, da un po’ dopo aver appeso al chiodo il giubbotto di pelle, ha iniziato a scrivere libri per bambini. Hank Zipzer ha nove anni, una sorella con un’iguana come animale domestico ed Henry Winkler Dislessiaè dislessico. La scrittura è per lui una delle cose più difficili al mondo, esamina le parole, le tiene in mente, ma quando arriva il momento di utilizzarle, le dimentica. Hank è un nomignolo per Henry, perché sì, Henry Winkler è dislessico e la storia di Hank è anche un po’ la sua. Winkler ha scoperto di essere dislessico soltanto a 31 anni ed è per questo che racconta così bene la storia di Hank e di tutti i suoi sistemi per sfuggire alle consegne scolastiche. I libri sono stati scritti a quattro mani da Winkler e Liv Oliver, scrittrice e produttrice di serie televisive per bambini. Insieme scrivono in modo scorrevole, chiaro, adatto ai lettori più giovani. La storia di Hank ci consente di entrare  nella vita di un bambino dislessico,  sdrammatizzando il problema senza nascondere le difficoltà che incontra chi ha disturbi dell’apprendimento. La collana rispetta i criteri dei libri ad alta leggibilità pensata per i bambini dislessici: una font specifico, molto spazio bianco tra le parole e tra i paragrafi, una carta speciale che riduce al minimo il disturbo del riflesso del bianco e le divertenti illustrazioni di Giulia Orecchia, che accompagnano la lettura. Il primo libro della serie è  Hank Zipzer e le cascate del Niagara in seguito sono stati tradotti e pubblicati anche Hank Zipzer e la pagella nel tritacarne, Hank Zipzer e il giorno dell’iguana, Hank Zipzer e i calzini portafortuna, e altri ancora. Le incredibili avventure del simpatico Hank sono persino diventate ispirazione per una serie TV britannica andata in onda in Italia su Disney Channel Hank Zipzer – Fuori dalle righe. Insomma, un vero successo. Lo stile semplice e diretto rende la lettura molto piacevole e le avventure di Hank tengono incollati alle pagine in un susseguirsi di improbabili espedienti e soluzioni azzardate, tutto allo scopo di aggirare le richieste scolastiche e nel tentativo di lasciarne la famiglia all’oscuro. In ogni situazione, vince la creatività e l’acuta intelligenza di Hank. Si tratta, quindi, di racconti brillanti e divertenti in cui ogni ragazzino dislessico può riconoscersi sorridendo e talvolta anche scoprire gli aspetti più evidenti dei DSA osservando un esempio positivo e incoraggiante. Ve ne suggerisco vivamente la lettura. Potreste iniziare a leggere le prime avventure di Hank insieme a vostro figlio e ben presto scoprirlo appassionato lettore. Anche se, nonostante siano testi pensati per ragazzi, personalmente credo che soprattutto i grandi (insegnanti e genitori) dovrebbero leggerli. Grazie a Henry Winkler abbiamo la possibilità di riflettere sui DSA, saperne qualcosa in più e con il sorriso sulle labbra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...